La Corale En Clara Vox

Nata nel 2007 in occasione delle celebrazioni per il 250° anniversario della nascita di Antonio Canova, la corale “En Clara Vox” è costituita dal Coro del Tempio di Possagno e da valenti e appassionati membri delle varie “Schola Cantorum” del territorio più vasto che va da, Cornuda, Coste di Maser, Asolo, Castelcucco, Fonte, Crespano del Grappa, San Zenone degli Ezzelini, Mussolente e Borso del Grappa.
Per il coro è stato forgiato il nome “En Clara Vox” attingendo dall’incipit di un inno che un tempo si cantava nella novena di Natale; il suo significato è “ecco un canto squillante” e il testo latino prosegue “che cancella le incertezze che echeggiano lontane, si dileguano i sogni e dall’alto spunta il Salvatore”. La musica è forse l’arte che più penetra l’animo umano e riesce a suscitare emozioni; è eterea, evanescente, ha continuo bisogno che qualcuno la ritrovi, la riscopra, la interpreti e la faccia risorgere dal silenzio che è il suo humus. Voci umane e strumentali  vogliono rievocare e doverosamente rendere grazie al Creatore per averci fatti eredi di bellezze insuperabili nei più nobili campi della creatività umana, pittura e scultura che rendono gradevole la vita in questi luoghi e per le architetture sapientemente inserite in un contesto scenografico ancora oggi di grande effetto. Antonio Canova, ha lasciato proprio nei nostri colli il frutto finale, maturo e forse migliore della sua arte. Ha chiuso la sua straordinaria esistenza umana in questa terra, che lo ha visto nascere figlio di umili lapicidi. Giunto al tramonto ha pensato in grande, alla vita che non finisce, alla promessa cristiana della resurrezione, creando il Tempio che, provocatoriamente, estende e amplifica ad ogni passante questo messaggio filosoficamente molto impegnativo. Il coro ha proposto annualmente, in occasione dell’anniversario della sua nascita, un concerto per rendere omaggio a questo grande artista e finora ha riscosso grandi apprezzamenti per il lavoro serio e qualificato che contraddistingue la sua attività, nella quale è spesso affiancato dall’orchestra (da camera e sinfonica) “Gruppo d’Archi Veneto”.

Sono stati eseguiti finora i seguenti concerti:

“Concerto” (2007), a Possagno, Coste di Maser e Paderno del Grappa.
“Da Palladio a Canova” (2008), a Possagno e Maser.
“Splendori del Barocco musicale veneziano” (2009), a Possagno e Coste di Maser.
“Dedicato e Canova” (2010) a Possagno.
“Requiem” di Mozart (2012) a Bassano del Grappa e Possagno.
“Requiem di Mozart” (2013) a Possagno.
“Voci e strumenti al servizio della sacralità” (2014) a Possagno e S.Eulalia di Borso del Grappa.
“Concerto per la Venere nelle terre del Canova” (2015) a Crespano del Grappa e S.Eulalia di Borso del Grappa.
“Concerto del Giubileo Eulaliano” (2016) a S.Eulalia di Borso del Grappa
“Requiem di Mozart” (2017) “Concerto per l’Adunata del Piave” a S.Nicolò – Treviso