L’Orchestra Gruppo d’Archi Veneto

www.gruppodarchiveneto.it

Fondata nel 2003 da Fiorella Foti (che, oltre a farne parte, ne cura dall’inizio anche la Direzione Artistica), l’Orchestra è prevalentemente formata da musicisti trevigiani, molti dei quali hanno collaborato con importanti orchestre italiane, sotto la bacchetta di Direttori come L. Maazel, R. Muti, C. Abbado. Tra i più prestigiosi concerti tenuti in questi anni dall’Ensemble (più di ottanta), spiccano i due appuntamenti nella suggestiva Basilica Superiore di Assisi, con il “Coro Filarmonico Trevigiano Sante Zanon”, con cui il Gruppo si è esibito nel settembre 2008 in Puglia, chiudendo anche le celebrazioni per il 40° anniversario della morte di Padre Pio, alla presenza del Segretario di Stato Vaticano card. T.Bertone e diretta televisiva su “Sky”.
Oltre ai vari concerti con il Coro “L.Lucchesi”, con la Corale “En clara vox” diretta da Davide Pauletto (nel quadro delle celebrazioni dedicate a Canova e Palladio), e agli appuntamenti per la consegna del “Premio Filippin” edizioni 2009 e 2010, va segnalato nel novembre 2009 il concerto commemorativo per i 150 anni dell’Istituto “Manzato” di Treviso (Teatro Comunale), in cui il Gruppo è stato affiancato da allievi, ex-allievi, docenti ed ex-docenti, per dar vita ad uno splendido programma sinfonico, diretto da Francesco Fanna.
Appuntamento, questo, destinato a diventare ormai una tradizione, essendo stato riproposto il 25 novembre 2010 (solista: Chiara Opalio) e il 17 novembre 2011 (solista: Markus Placci), sempre sotto la guida di F.Fanna (prossima scadenza: 21 novembre 2012, con il violoncellista Enrico Bronzi in veste di solista).
Con lo stesso direttore è stato varato due anni fa un ambizioso progetto: la riscoperta delle Messe Brevi di Haydn e Mozart (in collaborazione con il Coro “Academia Ars Canendi”, diretto da Manuela Meneghello), che ha già visto varie esecuzioni nella suggestiva cornice della Chiesa di S.Rocco a Venezia, e che continua a cadenza regolare a Treviso e Venezia. In varie occasioni il Gruppo organizza stages di approfondimento, ampliamento e rilettura del repertorio, avvalendosi della presenza di prestigiosi solisti, come ad esempio quello attivato nel 2010 con Giuliano Carmignola (Violino e Direttore) e Alfonso Ghedin (Viola) – con cui ha affrontato lo studio delle “Sinfonie Concertanti” di Mozart e Stamitz, poi eseguite in due applauditissimi concerti -, o ancora quello organizzato nel gennaio 2012, con la preziosa guida di Walter Vestidello, avente come tema i concerti di Vivaldi per violoncello e archi.
Oltre ai già citati concerti di S.Cecilia, tra gli appuntamenti più importanti dell’ultimo biennio vanno ricordati il concerto tenuto a Treviso il 7 aprile 2011(per rievocare il bombardamento del 1944), in cui al “Gruppo d’Archi Veneto” si sono uniti elementi del famoso Ensemble “Sonatori de la Gioiosa Marca”), e inoltre l’attuazione del “Progetto Luchesi”, in collaborazione con l’omonimo Coro, per la riscoperta di opere – anche inedite – del compositore mottense Andrea Luchesi (1741-1801). Da quest’anno il “Gruppo d’Archi Veneto” affianca  il Coro “Academia Ars Canendi” per la prosecuzione del “Progetto Szaran”, portato avanti da Manuela Meneghello e dal direttore d’orchestra paraguayano M° Luis Szaran, per la valorizzazione delle musiche delle Riduzioni Gesuitiche dell’America Latina.
L’Ensemble ha effettuato lo scorso dicembre la sua terza tournée in Grecia (direttore: Alberto Pollesel), e ha affrontato di recente  il pubblico austriaco, proponendo a Lienz un programma vivaldiano (sotto la direzione di Francesco Fanna), riportando in entrambe le occasioni grande successo di pubblico e di critica.