Concerti del Bicentenario Canoviano

Da più di dieci anni il coro “En clara vox”, composto da coristi volontari provenienti da tutta la Pedemontana del Grappa, organizza concerti che hanno lo scopo di valorizzare e tenere sempre viva la memoria del nostro illustre concittadino Antonio Canova.

Per celebrare al meglio i 200 anni dalla sua morte il nostro coro ha pensato di proporre un programma artistico-musicale di ampio respiro, attraverso l’esecuzione del capolavoro in assoluto ascrivibile a Mozart, il “genio di Salisburgo”.

La statura eminente dei due personaggi evocati nel campo delle arti, Canova per la scultura e Mozart per la musica, li fa infatti accostare in alcuni aspetti poco noti, in considerazione principalmente del fatto che sono contemporanei, figli di un’Europa che stava evolvendo e iniziava ad interagire anche grazie al loro straordinario apporto di genialità.

In questo anno di celebrazioni, è nostra intenzione “esportare” la produzione in programma anche in città legate a Canova e sensibili a rievocarne le scadenze biografiche. La finalità prioritaria è quella di focalizzare l’attenzione sul rapporto “Mozart, Canova e il modello del classicismo“, proponendo per questo ambizioso ed entusiasmante percorso l’opera musicale per eccellenza del grande Mozart, il “Requiem” in re minore KV 626 – il capolavoro che più di ogni altro sottolinea il senso della vita e della morte -, presentandolo a Possagno nel Tempio Canoviano (paese natale di Antonio Canova), a Venezia nella Chiesa dei Frari (dov’è presente il monumento funebre di Canova che vi conserva il cuore) e a Roma (perché è sempre stata la città in cui ha vissuto , lavorato e stretto amicizie con i grandi del mondo di allora, dai Papi agli imperatori).

La programmazione vedrà costantemente impegnato il coro “En clara vox” con circa 50 coristi, l’Orchestra “Gruppo d’archi Veneto” con circa 35 musicisti, 4 cantanti solisti e un direttore d’orchestra.

Il fine di questo evento è quello di ricordare a 200 anni dalla morte il nostro concittadino Antonio Canova.
Nelle nostre intenzioni l’obiettivo che ci prefissiamo è quello di dare all’evento un target di caratura, considerata la fama di cui Canova gode e che travalica i confini del nostro Paese, come ampiamente testimoniato dalla presenza delle sue opere nei più prestigiosi musei del mondo: da New York a San Pietroburgo, da Washington a Parigi, da Londra a Kiev….
Senza contare che il nome di Canova è spesso associato a grandi eventi di risonanza mondiale: mostre, pubblicazioni, convegni a lui dedicati costituiscono una costante riprova di come il nostro artista continui a riscuotere un interesse e un’attenzione che non conoscono limiti spazio-temporali.

Queste le date previste:
SABATO 16 LUGLIO 2022
    ore 21.00 – Concerto a POSSAGNO, piazzale esterno del Tempio (in caso di tempo avverso il concerto si terrà all’interno del Tempio, e sarà replicato la sera successiva)
DOMENICA 17 LUGLIO 2022
    ore 18.00 – Concerto in TEMPIO (solo in caso di replica)
SABATO 23 LUGLIO 2022
    ore 21.00 – Concerto a VENEZIA, Basilica dei Frari
SABATO 30 LUGLIO 2022
    ore 21.00 – Concerto a ROMA, Basilica dei Santi Apostoli

LIBRETTO DI SALA

 



 

3 pensieri su “Concerti del Bicentenario Canoviano

    1. Nessuna prenotazione è richiesta. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili (per i concerti di Venezia e Roma che sono all’interno). Per Possagno, oltre ad un certo numero di posti a sedere, c’è la disponibilità di un intero piazzale, dato che il concerto viene eseguito all’esterno.

Rispondi a Cosma Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque × quattro =